venerdì 30 maggio 2014

Fumetto: Dragonero nr. 12 - Minaccia dal Profondo

Link Acquisto Amazon

In questo numero esploriamo una nuova razza del mondo di Dragonero: i nani e il loro potente sindacato, padrone delle concessioni minerarie dell’Impero.
Siamo nell’ambito di un fantasy classico quindi non troviamo particolari sorprese in merito a questa razza. Robusti e tosti minatori, avidi e burberi come somari riottosi. Ad ogni modo, ben resi e sempre simpatici ^_^
Ben riuscito anche il personaggio del mappatore imperiale, maniacale nel suo lavoro e nelle sue attività di ricerca a tutto tondo, anche verso il “soggetto” Elfa Sera.
Ottimi spunti anche per quanto riguarda l’approfondimento del mondo: veniamo a conoscenza dell’esistenza delle Pietre degli Ubiqui, sculture risalenti a epoche passate, opera di civiltà perdute e presenti in tutte le terre conosciute. Un’ombra di mistero avvolge questi artefatti dotati di poteri sbalorditivi.
Una piacevole sorpresa anche il finale, con un colpo di scena che a stento mi trattengo dallo svelarvi, ma che arricchisce sicuramente la trama e che si spera verrà sfruttato a dovere già dai prossimi numeri.
Infine, ultima nota del tutto personale: le tavole che ritraggono gli spazi aperti sono in questo numero un po’ sotto la media.

Visto che abbiamo citato i nani, non possiamo non tirare in ballo Markus Heitz con la sua eccellente saga dedicata a questo popolo:






Nessun commento:

Posta un commento